brandonhill-beard-formula

Il benessere per la formula

brandonhill-beard-formula

Perché ho deciso di scrivere questo titolo?

Se avessi chiamato questo mio pensiero “la formula del benessere” avresti detto “ecco, l’ennesima regola per il benessere, per vivere meglio, per vivere felici, ecc ecc” e forse, dico forse, non avresti letto.

Se, dopo aver l’etto questa introduzione, dirai a te stesso “questo vuole lanciarmi una sfida” puoi decidere di chiudere e cancellare il file oppure dedicare 3 minuti del tuo tempo a leggere queste parole che sono scritte di seguito. Ho scritto il benessere per la formula, perché in realtà ognuno di noi ha la sua formula. Io la mia l’ho trovata, sì!! L’ho trovata, semplicemente rubacchiando qua e là le formule che trovavo in giro o di colleghi più o meno noti di me o tramite siti di medici, ops “Medici”. È vero ci sono delle regole che in assoluto sono scientificamente delle vere e proprie formule per raggiungere il benessere e, se tra le 10 regole ne trovo una che non fa al caso mio, cosa faccio? Raggiungo o non raggiungo questo benessere tanto desiderato? La prima domanda che ti faccio è: cosa è per te il benessere? Perfetto. Scrivi ora la risposta. Fatto? Ottimo; ora rileggi la tua definizione e osserva attentamente cosa hai scritto. Molti scrivono pensieri troppo generali o vaghi. Se ritieni che il tuo pensiero può essere ancora affinato, fallo, ADESSO! Se no, allora sei davvero sulla strada giusta; allora vai alla fine del mio discorso (so che guarderai anche cosa c’è scritto da qui alla fine). Grande! Hai ancora scomposto il tuo pensiero in parti più dettagliate, quasi che si possano toccare con mano. Hai scomposto il tuo pensiero iniziale in un insieme di azioni? Ancora no? Perfetto, hai ancora qualche minuto per farlo!! Allora cosa aspetti? FALLO!! Guarda che meraviglia: hai appena destrutturato il tuo pensiero iniziale descritto con frasi del tipo “il benessere per me è stare bene con me stesso”, oppure “serenità e pace interiore” o ancora “poter dedicare tempo a me stessa/o”, in frasi del tipo “sto bene con me stesso quando leggo un libro che mi piace, che mi appassiona, per almeno mezzora al giorno”. Ottimo. A questo punto cosa farai? LEGGI QUEL LIBRO CHE TI APPASSIONA, PER MEZZ’ORA AL GIORNO. Per chi arriva direttamente qui, ricordo che il benessere è un percorso non il punto di arrivo, quindi sperimenta sempre su te stesso tutte le formule che trovi in giro e falle tue, definitivamente. Ecco il benessere per la formula. Ora puoi decidere di mandarmi a quel paese o meno. Ah, dimenticavo di dirti qual è la mia formula: la sto ancora mettendo a punto anche se sono davvero sulla buona strada e quando sarà pronta, sarai il primo a saperlo.

Scrivi un commento