tipi-di-dieta-per-perdere-peso

Da lunedì mi metto a dieta….

tipi-di-dieta-per-perdere-peso

Quante volte abbiamo sentito o forse anche detto questa frase? Più che mai, in questo periodo di festività, questa parola è così utilizzata da diventare quasi l’argomento del giorno al rientro in ufficio. Sei d’accordo?

Premesso che la parola dieta, dal greco antico assume il significato di stile di vita volto alla salute e che la salute è legata ad una sana e corretta alimentazione, al movimento fisico, ad un pensiero costantemente positivo e al riposo corretto; noi utilizziamo in maniera impropria questa parola.

Nella nostra mente, il nostro linguaggio (dialogo interiore) e le nostre convinzioni governano i nostri modi di agire e quindi i nostri risultati e il mettersi a dieta non sfugge a questo principio.

Oggi di questi fattori e cioè, sana e corretta alimentazione, movimento, riposo, pensiero positivo, quanti ne applichiamo sapientemente per mantenere quei livelli di “benessere” quotidiano?  Ci ricordiamo di questi argomenti solo quando abbiamo la necessità di risolvere qualche problemi di salute (leva del dolore) e mai come un nostro piacevole percorso quotidiano che ci porta a vivere in maniera salutare, pieni di energia e di vitalità (leva del piacere). Ognuno sa la risposta, dentro di sé.

La “dieta” per come si intende comunemente, fa ingrassare e onestamente è pure noiosa e non vediamo l’ora che finisca. Non è così? E poi, sappiamo che il gossip e i media ci propinano dei messaggi sui cosiddetti VIP che fanno le diete più strane e guarda caso sono sempre in tiro. È proprio vero che vogliamo essere come loro, è proprio vero che l’immagine di un VIP in tiro è il risultato che vogliamo ottenere? Se sì, allora dobbiamo fare esattamente l’opposto di quello che ci dicono nelle pubblicità per due motivi:

  • Le diete, come sono concepite e come le interpretiamo, sono dannose per la salute
  • Come pretendiamo che arrivati ad un certo stato del nostro fisico, dopo anni e anni di errori nel nostro stile di vita, una dieta di pochi mesi o addirittura di poche settimane possa miracolosamente stravolgerlo e per sempre?

La DIETA si fa con la testa.

Da ora non parlerò più di dieta ma di DIETA della vera DIETA con la D maiuscola.

Ops, mi è scappato un D maiuscola.

A proposito, sai che la vitamina D, insieme alla vitamina C è praticamente il nostro salva vita? La vitamina D vien prodotta nell’organismo nelle giuste quantità solo attraverso l’esposizione solare e dei suoi immensi benefici ne parleremo un’altra volta; quello che mi preme dire qui è il fatto che le varie creme solari che usiamo per abbronzarci senza scottarci annullano quasi sempre l’effetto benefico di questa esposizione. Cosa voglio dire con questo, che siamo abituati a fare delle cose senza sapere cosa stiamo facendo, perché i messaggi globali sono quelli, proprio come nel caso della dieta.

Torniamo alla DIETA. Da lunedì mi metto a dieta, e poi? Qual è il percorso? Qual è l’obiettivo? L’obiettivo è perdere peso? E la motivazione del perdere peso? Andiamo oltre quello che si vede o ci fanno vedere. Le pubblicità in qualunque mezzo di comunicazione ci parlano di meno grassi, light, ci installano informazioni secondo cui, prendendo un intruglio, riusciremo a ridurre il grasso qui e lì.

La cultura della pillola ci impone ormai il tutto e subito. La DIETA è un progetto, e come ogni progetto ha un obiettivo: il benessere. Ti aiuto a formularti delle domande per procedere in tal senso. Questo obiettivo di benessere come deve essere?

  1. ben definito nella tua mente
  2. devi conoscere il tuo stato attuale di benessere (cosa intendi tu per benessere?)
  3. cosa sentirai, vedrai, percepirai stando bene, bene davvero?
  4. come saprai di stare bene, davvero?
  5. quali cose accadranno quando starai bene davvero?
  6. di cosa o di chi hai bisogno per star bene ogni giorno?
  7. quale sarà il primo passo che farai in tal senso?

E adesso poniti anche tu le domande che mi pongo io sul mio benessere? Le risposte le sappiamo entrambi.

  1. Se facessi la DIETA, sarei in grado di avere una giornata piena di vitalità e di energia?
  2. Se facessi la DIETA, sarei in grado di ridurre o eliminare i normali (cioè quelli che hanno tutti) malanni di stagione?
  3. Se facessi la DIETA, sarei meno irascibile?
  4. Se facessi la DIETA, avrei una vita più longeva?
  5. Se facessi la DIETA, sarei normopeso e tonico, senza ricorrere a rinunce o stratagemmi disagiati?
  6. Se facessi la DIETA, eviterei o ridurrei il rischio di incorrere nelle patologie più diffuse e per le quali l’industria farmaceutica fa salti di gioia (diabete, ipercolesterolemia, ictus, depressione, alzheimer etc)?
  7. Se facessi la DIETA, sarei in grado di svolgere molte più cose quotidianamente e con risultati migliori?
  8. Se facessi la DIETA, risparmierei i soldi che spendo quando sto male?
  9. Se facessi la DIETA, sarei in grado di gestire situazioni difficili con meno stress e maggiore lucidità?

Ecco perché io sono a DIETA!

Scrivi un commento