dreamstime

2 esercizi per partire alla grande ogni giorno!

dreamstime

Quanto sei positivo nella tua giornata?

Quante volte ti senti avvolto da un alone di negatività, durante la giornata? Lo so, ci sono giornate in cui sembra di andare in guerra, con uno stato d’animo che non è dei migliori, e che vorresti non esserti alzato al mattino.

Ecco, ti dico subito che è formalmente corretto questo tuo pensare.

Sì, hai letto bene, tuo modo di pensare. In realtà, se ci pensi bene, quando ti svegli al mattino, la giornata deve ancora iniziare e, ad onor del vero, ancora non sai se sarà una brutta giornata o addirittura una giornata da dimenticare.

Quindi il tuo modo di pensare è certamente corretto, perché è il tuo, solo ed esclusivamente tuo.

Ti do due notizie, una cattiva e una buona. Inizio con quella cattiva perché così quella buona ti sembrerà ancora più buona.

La notizia cattiva è che quel pensiero negativo condizionerà la tua giornata dall’inizio alla fine e, qualunque cosa tu faccia, avrà sempre un retrogusto amaro o comunque fastidioso.  Sentirai e percepirai che le cose non vanno bene, proprio come avevi pensato appena alzato o alzata.

La notizia buona è che essendo un pensiero puoi modificarlo e puoi quindi modificare il risultato delle azioni che eseguirai durante la giornata.

Ecco, adesso dirai che io faccio tutto facile, che non si può modificare il proprio pensiero…

Ok, allora ti sfido proponendoti un gioco ma devi prima metterti in discussione: devi assecondare tutto quello che ti sto descrivendo qui di seguito e devi essere partecipe: trovati un posto isolato, stacca il cellulare, rendi silenziosi  i bambini se ci sono, spegni la televisione, la radio, i vicini, allenta la cinta dei pantaloni o della la gonna, insomma mettiti a tuo agio; tanto a metterti a disagio ci penserò io.

Quello che ti chiedo è soltanto di regalarmi 6 minuti del tuo tempo: stai per fare 2 esercizi da 3 minuti ciascuno.

Leggi bene il primo esercizio in modo da ricordare i passaggi. Puoi aiutarti, se vuoi, registrando la tua voce leggendo lentamente molto lentamente quello che c’è scritto di seguito. Fai un esercizio per volta.

Sei pronto, sei pronta?

Bene. Primo esercizio.

Mettiti in piedi e chiudi gli occhi. Inizia a pensare a una giornata di quelle storte, di quelle che appena ti sei messo in piedi dal letto hai detto “oggi non sarà una buona giornata”. Sforzati di pensarlo, di trovare questa giornata e di ricordarla vividamente, proprio come si fa con l’ultima partita della squadra del cuore che ha perso un trofeo importante o la partita della vita; ti ricordi chi giocava, chi ha segnato, gli ammoniti, i rigori, ricordi esattamente come se la stessi vivendo lì in quel momento; oppure un ricordo fastidioso di uno screzio in ufficio con il tuo collega o il tuo capo, uno screzio che ti ha mandato in bestia; oppure ancora pensa a quando hai fatto un errore di valutazione su un rapporto amicale o sentimentale; scegli ciò che ritieni più vicino al senso di disagio, di difficoltà che immagini. Trova un riferimento recente, di qualche giorno addietro, una o due settimane, un mese al massimo. Cerca bene, c’è, c’è!! Non raccontartela, se cerchi trovi.

Bene, allora entra in quel giorno “sfigato” e dopo qualche minuto che lo hai immaginato, sentito le voci o l’ambiente circostante in cui eri, prova a percepire com’è il tuo respiro, la tua temperatura, la sudorazione, il battito. Insomma, se stai percependo un senso di disagio o fastidio, sei proprio entrato in quella giornata “NO”. Rimani lì ancora per un minuto. Sì, devi proprio avere fastidio! È da lì che ripartiremo.

Prova ancora ad aumentare il volume dei suoni o delle voci di quel momento, prova a ingrandire l’immagine del ricordo e percepisci quanto fastidio ti sta dando ancora.

Bene, sei lì adesso in quel momento di disagio, di fastidio, di malessere emotivo e fisico!! Controlla sempre il battito, il respiro, la sudorazione, la temperatura del corpo, se provi formicolio, tremore, deglutizione, nodo alla gola. Rimani lì ancora tre, due, unoooo. OK

Apri gli occhi lentamente e ritorna al momento presente a dove sei adesso; guardati intorno osserva bene e concentrati su un punto dell’ambiente, scoprine i colori, bevi un bel bicchiere d’acqua e respira profondamente per un minuto: inspira 1,2 3,4 trattieni 1,2,3 e poi espira e scarica, ripeti 5 6 volte in un minuto. Servirà a rilassarti.

Perfetto.

Ora passiamo al secondo esercizio.

Mettiti in piedi in un altro punto dell’ambiente. Ricordati di rimanere solo o sola, niente e nessuno dovrà distoglierti dall’esercizio. Sei pronto? Sei pronta? Ovviamente devi leggere prima le parole che seguono e poi chiudere gli occhi. Quindi mi aspetto che tu abbia registrato anche il secondo esercizio. Ricordati di registrare la tua voce leggendo queste parole lentamente, molto lentamente.

Bene. Chiudi gli occhi e fai esattamente come ti dico. Comincia a respirare profondamente, inspira 1,2,3,4 e poi trattieni 1,2,3 e espira 1,2,3,4. Continua 3 4 volte cosi. Bene.

Ora trova nella tua mene un ricordo meraviglioso, un momento della tua vita particolarmente felice, una giornata con gli amici, o quando eri ragazzo o ragazza o bambino o bambina, una soddisfazione al lavoro, il primo innamoramento; scegli quello che più ti fa star bene. Perfetto. Rimani lì concentrato per una ventina di secondi, così, meravigliosamente preso da quel ricordo straordinario.

Ora sempre con gli occhi chiusi, costruisci bene quel ricordo, immagina bene dove ti trovavi in quel momento, ascolta i suoni o le parole o entrambi se ce ne sono nel tuo ricordo, e mentre ricordi cerca il tuo corpo nello spazio; percepisci il tuo corpo dove si trovava in quel momento e mentre stai costruendo il ricordo ti trovi magicamente lì. Così; benissimo. Sei lì adesso, percepisci una sensazione di benessere, di felicità, di amore, di energia, di potenza di piacere, estremo piacere e mentre sei lì, il tuo corpo è pieno di energia e di forza.

Senti il potere che hai dentro, una carica di energia immensa che si fa sempre più grande. Aumenta questa sensazione, aumenta la tua energia, aumenta il senso di piacere, sorridi, ora, sorridi e allarga le spalle e alza la testa leggermente col mento all’insù. Mantieni questa posizione per una ventina di secondi ancora.

Così, così. Straordinario. Sei pieno di energia, piena di energia. La tua forza è dentro di te. Così.

Bene. Rimani ancora lì, 1,2,3 e 4. Concentrati sul respiro: inspira 1,2,3 e 4, trattieni 1,2,3 ed espira 1,2,3,4

Rifallo ancora un paio di volte. Apri gli occhi lentamente, molto lentamente. E sei qui, ora!

Ecco questa sensazione positiva è dentro di te e puoi prenderla ogni volta che vuoi, sempre, tutti i giorni.

E ogni giorno quando ti alzi e pensi che la giornata andrà storta, riprendi questa sensazione e parti in quarta. La tua giornata andrà alla grande. Se dovessi essere preso da un sottile velo di scetticismo, riprova gli esercizi, magari solo il secondo quello di energia positiva. Prova e riprova fino a creare le condizioni per una mente che si abitua alle immagini positive. E se vuoi puoi approfondire il perché di queste modalità con cui la tua mente può portarti davvero molto, molto lontano, verso il benessere che desideri.

Comment 1

  1. Vincenzo Lecce
    7 novembre 2016

    Bello, esercizio efficace, da oggi quando nel corso della giornata avrò momenti che metteranno alla prova il mio umore cercherò uno spazio di tempo per fare questi due esercizi.
    Grazie Roberto

Scrivi un commento